Xavier Lloveras
LA IL·LUSTRACIÓ POÈTICA METROPOLITANA & CONTINENTAL
Plurilingual Anthology of Catalan Poetry
Italiano

 
Xavier Lloveras
(La Bisbal, 1960)


LA MERAVIGLIA DI UNA LINGUA...
POESIA DELL’ESPERIENZA
SONETTO

ť



















 
 
 

LA MERAVIGLIA DI UNA LINGUA...
 


La meraviglia di una lingua in un bisbiglio
da delle labbra aurorali dettata;
la pelle asciutta, l’infoltito ciglio
dell’occhio e il corpo come di madre inclinata;
le labbra, poi la pelle e poi lo sguardo:
la lingua che ci scrive, l’occhio che controlla
e il corpo, che consola e poi smidolla,
al di qua della morte, al di là d’ogni voglia
perché l’albor col primo sangue sia gagliardo
e il rosso del ceppo sia verde sulla foglia.
È la parola soltanto un omaggio
ed è il suo gioco sol ricordo d’altro gioco?
Ogni visione di un’altra è miraggio,
ed ogni loco ricorda altro loco?
Ogni frase si scrive sulla frase antica
e la scrittura è sempre palinsesto?
Le rovine che opprime il bosco agresto
ricordo quanto vibra la febbre nemica.
Il linguaggio, matrice e primavera,
copia la bella matrice primiera.
 


Translated by Yorick Gómez Gane
Antologia della poesia spagnola (castigliana, catalana, galega, basca) (dal 1961 ad oggi), a cura di Rosa Rossi e Valentí Gómez i Oliver, Nuove Amadeus Edizioni, Cittadella, 1996.

ť

 
 
 
 
 
 


 
 

POESIA DELL’ESPERIENZA



Insensibile e lento come sono, il passo degli anni
— scandito con il ritmo del disio,
a volte sublime, molto più spesso atroce —
mi ha insegnato poche cose: che il piacere,
ce bourreau sans merci, va cercato
e il dolore, invece, viene sempre da solo;
che l’asceta ritrova lo sregolato
giusto alla soglia di un mal di denti;
che mai l’errore diventa lezione,
anzi vuole attorcigliarsi su sé stesso;
di cose importanti solo una: preferire
sempre il pentimento al rimorso.
 
 


Translated by Yorick Gómez Gane
Antologia della poesia spagnola (castigliana, catalana, galega, basca) (dal 1961 ad oggi), a cura di Rosa Rossi e Valentí Gómez i Oliver, Nuove Amadeus Edizioni, Cittadella, 1996.

ť

 ñ
 
 
 
 
 
 


 
 
 

SONETTO

 

Il desiderio antico è polve e basta,
la tempra adolescente ormai è in lutto;
il corvo e l’avvoltoio su me tutto
regnan, ché tenera carne or è guasta.

Come il casale antico messo all’asta
coi suoi ricordi — e il tempo dappertutto —,
la vita e il senno per due lire butto,
per un’inezia maliarda e nefasta.

Come il verme con seta sua da solo
tesse la sua prigione e sepoltura,
con filo della mente m’attanaglio.

L’alma mi prende l’unghie larghe a nolo
per piantarle nel centro che perdura
e render polve e basta il triste sbaglio.
 


Translated by Yorick Gómez Gane
Antologia della poesia spagnola (castigliana, catalana, galega, basca) (dal 1961 ad oggi), a cura di Rosa Rossi e Valentí Gómez i Oliver, Nuove Amadeus Edizioni, Cittadella, 1996.

ť



 
 
 
 
 

 ñ